top of page
  • Immagine del redattoreSamira Amin

Il mondo visto dall'alto

Aggiornamento: 13 apr 2020

Tutto sembra così immensamente piccolo da quassù: 452 metri, 88 piani, 7 anni per costruirle. Oggi rappresentano il simbolo del progresso economico Malesiano e sono le torri gemelle più alte del mondo.



Le Petronas Prendono il nome dalla compagnia petrolifera statale che le ha fatte realizzare e Costituiscono una delle più imponenti opere dell’ingegneria umana.

L’entrata è solo su appuntamento e per ogni zona i visitors hanno a disposizione 11 minuti esatti, non un minuto di più. Ciascun gruppo è indicato da un adesivo colorato e allo scadere del tempo gli addetti vengono a richiamare la tua presenza.

11 minuti che strano numero penso, chissà quale algoritmo hanno usato per scegliere proprio il numero 11.

Poi penso che quassù ce ne starei almeno altri 22.

Ecco è finito il mio turno e sono pronta per riscendere ad altezza uomo.

Tutto questa impeccabile efficienza va un po’ in disaccordo con il mio spirito di improvvisazione ma devo ammettere che ne rimango affascinata.

Mi trovo a KLLC, il centro dovrebbe essere a una decina di km di distanza, la pioggia fa da compagna ma non mi porta via la voglia di scoperta. Con il muezzin come soundtrack attraverso un melting pot composto da 3 etnie conquiline : la dominante china town gioca a fare la parte da protagonista esibendo con orgoglio centinaia di lanterne rosse per festeggiare il suo capodanno. A seguire ci prova anche la naïf “little India” vestita con abiti coloratissimi, è una commerciante professionista e offre pezzi unici di antiquariato a prezzi fuori mercato.

Ma ecco che lentamente giunge a piedi nudi il mio preferito: il quartiere arabo che lascia le scarpe all’entrata della moschea di masjid Jamek e le riprende per passeggiare nei giardini dell’eccentrico palazzo del sultano. Poco più avanti c’e’ piazza Merdeka, le panchine sono piene e le etichette non esistono più.


“Ecco il mondo che mi piace, dove L’interculturalita convive senza aver bisogno di sottolinerarlo

dove ognuno vive la propria vita senza paura di mescolarsi, e dove persino la cucina locale è il risultato della loro contaminazione. #Profumi d’Oriente e odore di curry fanno da bussola e Camminare per strada diventa uno spettacolo multietnico.

Kuala Lumpur è condita con spezie forti che non hanno paura di essere mischiate.


E a me comincia quasi a piacermi il #piccante.





35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page