top of page
  • Immagine del redattoreSamira Amin

Sirsasana

Per il mio secondo giorno da 29enne mi sembrava giusto Iniziare la giornata da un’altra prospettiva.


A testa in giù.🧘‍♀️ Superate le paure iniziali (“cado”, “mi spacco la testa”, “aiuto”, etc..), pare che questa posizione si profili addirittura come un’occasione di meditazione, perché, per mantenere l’equilibrio, bisogna far ricorso a una strategia respiratoria che aiuta a introvertire l’at­tenzione e dona calma e pace.


Dopo il terzo tentativo comincio forse a sentire la pace pur’io.😅

La Posizione sulla Testa, Sirsasana (sirsa significa “testa”) è considerata dai testi classici la “regina” delle posizioni. Nell’antichità si usava dire che “assicurasse l’immortalità”, oggi, più prudentemente, le si riconoscono svariati benefici che si manifestano ad ampio raggio su tutto il sistema immunitario, sulla circolazione sanguigna e linfatica e sul sistema muscolare.

Benefici@yogajournal🔸Migliora la circolazione sanguigna

🔸È un potente tonico del sistema nervoso centrale

🔸Regolarizza le funzioni dell’ipofisi e in generale di tutto il sistema endocrino

🔸È un decongestionante degli organi addominali e aiuta a risolvere disturbi intestinali cronici come colite e stipsi

🔸Aiuta la concentrazione e il buon umore come conseguenza di una maggiore sicurezza di sé

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page